"La cultura è un modo di vedere, di percepire, di giudicare,  cioè di valutare e di decidere riguardo a tutto. È lo stabilirsi di un orizzonte ultimo da cui parte l'attacco della coscienza dell'io alla realtà e che investe ogni cosa che esso trova sul cammino".

Luigi Giussani

Generare tracce nella storia del mondo (1998)

 “. . . Innanzitutto e per prima cosa si deve dire, con molto realismo, che non era loro intenzione di creare una cultura e nemmeno di conservare una cultura del passato. La loro motivazione era molto più elementare. Il loro obiettivo era: quaerere Deum, cercare Dio. Nella confusione dei tempi in cui niente sembrava resistere, essi volevano fare la cosa essenziale: impegnarsi per trovare ciò che vale e permane sempre, trovare la Vita stessa. Erano alla ricerca di Dio...”

Benedetto XVI

Incontro col mondo della cultura, 9 sett. 2008, Collège des Bernardins, Parigi


 

Il campanile del Bernascone restaurato

 

 

Cari amici,

 

Vi segnaliamo che per l’intero mese di maggio 2022 la Parrocchia di San Vittore ha programmato una serie di eventi per l’inaugurazione del Campanile del Bernascone restaurato.

 

Potete trovare i dettagli delle numerose iniziative nella locandina di annuncio degli eventi (vedere più sotto).

 

Vi segnaliamo in particolare:

 

Sabato 7 maggio 2022

alle ore 15.30

a Varese in Basilica di San Vittore

 

Piazza San Vittore – Varese

 

La presentazione del volume fotografico:

 

Il campanile.

Pietre, uomini e storie:

viaggio nel restauro

del Bernascone

 

dedicato al Campanile del Bernascone e realizzato durante i lavori di restauro. Il volume contiene, oltre alle foto di Carlo Meazza, dei saggi sul campanile e sulla sua storia, ed è dedicato al nostro amico Vanni Meschini, che ha ampiamente contribuito alla realizzazione del restauro, ma non ha potuto vederlo completato.

 

 




Guerra in Ucraina

 

La registrazione dell’incontro è visibile qui.

 

La guerra in Ucraina rappresenta un punto di svolta epocale. Quello che sta accadendo ridefinirà per lunghissimo tempo i rapporti di forza a livello mondiale. 

 

In questo quadro di difficile interpretazione, carico di rischi per il futuro e di dolore per il presente, ci sono soggetti che non smettono di indicare una strada per la speranza che non dimentichi la popolazione ferita e devastata: da un lato le organizzazioni umanitarie, le realtà caritatevoli e tutte le persone che si mettono in gioco come possono per fornire aiuti; dall'altra Papa Francesco, l'unico che alza la voce in modo chiaro e inequivocabile per richiamare tutti a ricercare un pace che sembra sempre più difficile. 

 

Per aiutarci a vivere fino in fondo il momento attuale uscendo da giudizi basati su impressioni personali e dalla confusione delle innumerevoli news e opinioni cui giornalmente assistiamo, il Centro Culturale Kolbe propone un momento di incontro per conoscere da vicino la difficile realtà dell'aiuto ai profughi e per approfondire le parole e i giudizi di Papa Francesco. 

 

All'incontro sul tema:

 

Guerra in Ucraina:

La strada della speranza

 

sono intervenuti:

 

Donato Di Giglio

Presidente di AVSI Polonia

 

Suor Monica Boryka

(in collegamento) della Caritas di Lublino,

 

per condividere la loro testimonianza diretta di quello che sta accadendo, e

 

Mons. Luca Bressan

Vicario della Diocesi di Milano per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale,

 

L'incontro è avvenuto

 

Martedì 19 aprile ore 21.00

presso l’auditorium delle Scuole Manfredini,

Via Merano 3 – Varese

 

o in collegamento online sul Canale YouTube o la pagina Facebook del Centro Culturale Massimiliano Kolbe (vedere qui a fianco).




FAVILLE DANTESCHE

 

Cari amici,

l’anno dantesco, il 2021, si è concluso, ma Dante è sempre presente e attuale e costituisce una miniera dell’umano ricchissima, inesauribile.

Per Dante l’umano è manifestazione del divino, per questo il Poeta si accosta con passione ad ogni aspetto della vita dell’uomo e del mondo, dalla poesia alla politica, dall’amore alla natura, dalla fisica all’astronomia… e nulla gli basta mai. La sua ricerca costante si apre sempre verso un oltre.

Accostarsi all’opera di Dante è dunque un’inesauribile esperienza di conoscenza, che offre sempre la possibilità di una scoperta; non si può mai dire di conoscere a fondo l’opera dantesca o di averne indagato ogni meandro, poiché, lettura dopo lettura, ci riserva sempre qualcosa di nuovo e inaspettato.

I podcast

Faville dantesche

nascono proprio dall’incontro con l’opera del Poeta di alcuni amici del Centro Culturale Massimiliano Kolbe e di alcuni docenti dell’Istituto Superiore Valceresio di Bisuschio.

Sono riflessioni, spunti di lettura, passeggiate tra i versi o le righe delle opere dantesche, anche delle opere cosiddette minori, o meglio sarebbe dire altre rispetto alla Commedia, che potranno—speriamo—essere occasione di scoperta o di riscoperta delle parole di Dante, che da secoli risuonano potenti nella nostra storia non solo letteraria, ma nella nostra storia umana.

I podcast saranno pubblicati, con cadenza mensile, sul canale Youtube del Centro Culturale Massimiliano Kolbe e sul sito dell’Istituto Superiore Valceresio di Bisuschio. Il primo podcast (Dante poeta dell’oltre) è in linea da venerdì 15 aprile 2022. Il podcast di presentazione della serie (della durata di due minuti) è ascoltabile qui.

 




PASQUA 2022

 

 

 

Cari amici,

Un piccolo pensiero con i migliori auguri di una Pasqua di Resurrezione.

L’immagine (locandina scaricabile più sotto) è una foto del salvataggio del crocifisso della cattedrale di Leopoli poco dopo l’invasione russa in Ucraina.

 




Telescopio spaziale James Webb

 

 

Cari amici,

Pur dentro il dramma, il dolore e l’incertezza che stiamo vivendo in queste settimane, desideriamo comunque non dimenticare quanto di buono e grande è capace di realizzare l’uomo. La scienza, apparentemente così lontana, ci offre una opportunità unica in questo senso.

Dopo decenni di lavoro incessante di migliaia di scienziati e ingegneri, infatti, il 25 dicembre 2021 la NASA ha inviato nello spazio uno degli strumenti più straordinari mai realizzati: il nuovo telescopio spaziale James Webb (https://www.jwst.nasa.gov/).

JWST è solo l’ultima importantissima tappa del cammino pieno di scoperte e imprevisti che hanno permesso all’uomo di approfondire in modo sorprendente la conoscenza della realtà, dai suoi aspetti più reconditi e microscopici fino ai confini di tutto quello che esiste, e permetterà di fare luce su aspetti ancora nascosti del cosmo, contribuendo in modo decisivo all'approfondimento della conoscenza dell’universo, della sua storia e del posto che la vita e l'uomo hanno in esso.

Per conoscere più da vicino le caratteristiche di JWST, la sua storia, le aspettative legate ai risultati e all’immagine dell’Universo che permetterà di ottenere, il Centro Culturale Massimiliano Kolbe (www.cckolbe.org) in collaborazione con Associazione Euresis (www.euresis.org) ha organizzato un incontro con

 

Massimo Robberto

Astrofisico dello Space Telescope Science Institute

 

L’incontro, dal titolo

Verso una nuova

immagine del cosmo

 

 

è stato rinviato a una data da destinarsi per impegni improvvisi del relatore.

 

Il Dr. Robberto è impegnato da anni nello studio del cosmo attraverso lo Hubble Space Telescope, strumento che ha segnato indelebilmente l’immagine che abbiamo delle profondità celesti, ed è attivamente coinvolto in JWST.




ZONA VERDE / UCRAINA

 

 

Trovate qui il numero 21 di ZONA-VERDE, riguardo alla situazione in Ucraina.

Trovate qui il numero 20 di ZONA-VERDE, riguardo alle prospettive della situazione COVID, ispirato dalle parole di Papa Francesco secondo cui: “peggio di vivere una crisi c’è solo il dramma di sprecarla”.

 




Mostra online sulle SERIE TV

 

 

Cari amici,

 

 

LA REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO

DEL 26 GENNAIO 2022 È VISIBILE QUI

 

 

Da lunedì 24 gennaio a venerdì 4 febbraio 2022

 

il Centro Culturale Massimiliano Kolbe ha offerto l’opportunità di visitare in forma virtuale la mostra presentata all’ultimo Meeting per l’Amicizia fra i Popoli sulle serie TV, dal titolo

 

UNA DOMANDA CHE BRUCIA

Incontri e scoperte nelle serie TV

 


 

Entrare nel mondo delle serie TV significa intraprendere un viaggio dentro una materia magmatica, nella quale è possibile scorgere e incontrare momenti di vera umanità, personaggi e storie che portano in superficie tratti profondi e peculiari dell’uomodesideri, domande, esperienze di limite e redenzione, interrogativi sulla nostra natura più intima e sul significato dell’esistenza, dentro la forma di un linguaggio ormai maturo e facilmente riconoscibile.

 

Inoltre

 

Mercoledì 26 gennaio alle ore 21.15

 

si è tenuto presso

l’auditorio delle scuole Manfredini

in via Dalmazia 55 a Varese,

 

un incontro di presentazione con

 

Davide Perillo

giornalista e curatore della mostra

e

Luigi Ballerini

medico, esperto di educazione e scrittore per ragazzi




 




Incontro con Daniele Mencarelli

 

Cari amici,

 

 

 

LA REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO

È DISPONIBILE QUI

 


 

Giovedì 13 gennaio 2022 alle ore 21.00

 

è stato con noi il poeta e scrittore

 

Daniele Mencarelli

 

in occasione della pubblicazione del suo ultimo romanzo

 

Sempre tornare

 

È stata una grande occasione per incontrare nuovamente questo giovane e profondissimo autore, già noto per i suoi precedenti romanzi, La casa degli sguardi e Tutto chiede salvezza (premiato con il premio Strega giovani nel 2020).

 

L’incontro si è svolto in presenza in

 

Sala Montanari

 

Via dei Bersaglieri, 1 - Varese


 

L’incontro è stato patrocinato dal Comune di Varese.

 




Premiazione DANTE PER TUTTI

 

 

La premiazione del Concorso

Cielo e terra nella Divina Commedia

con la proclamazione dei vincitori si è tenuta al

Salone Estense,

Via Luigi Sacco, 5 — Varese

 

Lunedì 20 dicembre 2021

alle ore 16.

 

 

L’elenco dei premiati è disponibile qui.

 

Il video dell’incontro è disponibile qui.

Settanta studenti delle scuole superiori di tutta la provincia di Varese—Istituti Tecnici, Licei, Scuole Professionali—hanno partecipato al Concorso, producendo elaborati di varia natura e fattura, con tecniche diversissime, con indubbio impegno e grande creatività, elaborati che la Giuria sta valutando con la dovuta attenzione e competenza.

 

La premiazione è stata preceduta dall'intervento di

 

Uberto Motta

docente di Letteratura Italiana presso l’Università di Friburgo

su

L’ESEMPIO DI DANTE